Moratti & compagni di merenda il tempo sara’ galantuomo !!!

Partiamo dalla fine.
In questi giorni si è parlato parecchio del siparietto tra Massimo Moratti ed il tifoso della Juventus che si è permesso di ricordare al ”Signore degli Onesti” (nei migliori cinema, non perdetevelo) che lo scudetto 2005-2006 appartiene alla Juventus.

Qualche media l’ha fatta davvero grossa, paragonando quel tifoso juventino partecipante assiduo a forum bianconeri, quale membro di un’associazione militare o di natura dalla legalità quantomeno dubbia.

Aldilà del servilismo a cui ormai siamo ben abituati, mi chiedo che valore possa avere un richiamo all’educazione proprio nel caso in questione quando uno degli interpreti solo di recente ha definito la madre di Ronaldo ‘PUTTANA’ e non contento ha mandato AFFANCUOLO con tanto d’ombrello la squadra avversaria ?

Lo stesso valore dello scudetto nerazzurro 2005-2006, io credo..

Un proverbio dice che le disgrazie non vengono mai da sole.

Ed infatti, a fine dell’incontro con il tifoso, una giornalista ha chiesto a Moratti se Ibrahimovic è da pallone d’oro.

Sicuramente il moratti si sarebbe meritato l’intervento di qualsiasi sportivo ricordandogli la provenienza e soprattutto quale dirigente è riuscito a portarlo in Italia quel fenomeno….

giunto in neroazzurro con i saldi post-farsopoli…

Ed eccoci proprio a farsopoli.
Il più grande scandalo calcisticio di tutti i tempi.

O forse la più grande costruzione mediatica.
Il futuro potrà dirci se il bluff, se c’è, verrà scoperto o meno.

Secondo me ne vedremo ancora delle belle.

L’inizio deriva da anni bui per una squadra in particolare, nei quali l’odio verso la Juventus e la frustrazione ha gettato benzina sul fuoco che pian piano è divampato fino ad esplodere nella nota vicenda di questa estate. Passando per la vicenda doping e per le quelle finite in secondo piano prima ed insabbiate poi, leggesi passaporti, intercettazioni taroccate e bilanci non consoni all’iscrizione al campionato 2004-2005, fatti questi ultimi non di certo bianconeri.

Torniamo alla fine, o all’inizio della fine, oserei dire.

Descrivo la prima, ahinoi, di una serie di brutte storie che rischiamo di leggere nei prossimi mesi.
Riporto fedelmente : ”MILANO, 21 marzo 2007 –

Una busta con una lettera anonima di insulti e minacce a Massimo Moratti, ad altri dirigenti dell’Inter e alle loro famiglie, accompagnata da un bossolo di pistola di grosso calibro e da alcuni pallini da fucile. Sarebbe arrivata una decina di giorni fa nella sede nerazzurra di via Durini e la Procura di Milano avrebbe aperto un fascicolo.

È quanto riporta il Corriere della Sera, secondo cui da otto mesi nella sede dell’Inter vengono ricevuti, sotto varie forme, messaggi di forte protesta dopo le due sentenze della Caf, che ha revocato lo scudetto del 2005 alla Juve e assegnato quello del 2006 alla squadra di Roberto Mancini.”. Che brutta cosa, dico davvero !
Perché si arriva ad una cosa del genere ? Sarà stata solo una bravata, a cui non seguirà nient’altro. Ma dove andremo a finire ? Cosa succederà nella prima partita tra Juventus ed Inter del prossimo campionato ? Mi auguro nulla di brutto, con tutto il cuore.

Ma spero tanto che, qualora succeda qualcosa, le stesse bocche e le stesse penne che hanno contribuito alla realizzazione di questo triste scenario, abbiano la decenza di tacere.

Perché tutto questo, cari signori lo avete voluto voi pietosi perdenti accattoni !!!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.