I L L E C I T O ... D I F F U S O - C’ERA UNA VOLTA IL CALCIO IN QUANTO SPORT ….

I L L E C I T O ... D I F F U S O 

C’ERA UNA VOLTA IL CALCIO IN QUANTO SPORT ….

09:12 PM, Sep. 25, 2007  ..  Inviato in SPORT___che illusione pensare sia pulito  ..  0 commenti  ..  Link

UN BEL GIORNO UN ARDITO PRESIDENTE DI UNA SQUADRA CHE PRATICAVA CODESTO “CALCIO” DA UN CENTINAIO D’ANNI E NON ODORAVA VITTORIE DA UN VENTENNIO DECISE DI USARE TUTTE LE CARTUCCIE A DISPOSIZIONE PER OTTENERE FINALMENTE QUEL SUCCESSO CHE CON MEZZI ALTRETTANTO DISCUTIBILI, IL VECCHIO PAPA’, AVEVA OTTENUTO.

SI GUARDO’ ATTORNO E SCOPRI’ D’ESSER CIRCONDATO DA POTENTI PERSONAGGI, ED IN QUANTO TALI  PRIVI DI SCRUPOLI, CHE IN NOME DEL DIO DENARO SAREBBERO SCESI A QUALSIASI COMPROMESSO, FIGURIAMOCI FAR VINCERE LA PATETICA COMBRICOLA DI EXTRACOMUNITARI SUDAMERICANI COI TACCHETTI AI PIEDI….

ANCHE PERCHE’ COSTORO NAVIGANDO DA DECENNI ATTORNO AL MONDO DEL CALCIO, ERANO AVVEZZI A GRIGIE COMMISTIONI, FACILI INTRALLAZZI, NONCHE’ REGALIE FINANZIARIE DI STATO, TAPPANDOSI SPESSO NASO, BOCCA, ORECCHIE ED OCCHI, SONO ANDATI AVANTI PER LA LORO STRADA CERTI D’AVER PRIMA O POI CAMBIALI DA INCASSARE PER COTANTA OMERTA’.

GRAZIE ALLA POSIZIONE DI PRIVILEGIO DI ALCUNI SOGGETTI DELLA STESSA DIRIGENZA CASUALMENTE AL COMANDO ANCHE DI AZIENDINE DI POCO CONTO, TELECOM ITALIA E TIM, già sponsor da anni delle competizioni calcistiche nazionali, nonché  GIORNALI GRUPPO RCS, (corriere della sera e gazzetta dello sport tra gli altri)

 

A MAGGIO DEL 2006 è STATA SCATENATA UNA DELINQUENZIALE CAMPAGNA

DI STAMPA FATTA DI MERE ENFATIZZAZIONI DI CHIACCHERE DA BAR POST-CAMPARI E GRAPPA, IL TUTTO PER CREARE LE FONDAMENTA NEL BOCCALONE ITALIANO MEDIO, DELLA CUPOLA BIANCONERA, VINCENTE IN QUANTO COLPEVOLE DI VINCERE, COLPEVOLE DI SBAGLIARE RARAMENTE ACQUISTI, COLPEVOLE DI AVERE UNA VENTINA TRA TESSERATI E RECENTI EX, IN AMBITO DI NAZIONALI EUROPEE E CHE PER L’APPUNTO SI SONO INCONTRATI ALLA FINALE DEI MONDIALI 2006. (sensatamente, difficile non vincere)

 

TORNIAMO ALLA FARSA DEGLI SCOOP GIORNALISTICI FOMENTATI ED ENFATIZZATI DALLA POI CONDANNATA GAZZETTA DELLO SPORT, DI COSA PARLAVANO?

SI RIFERIVANO AD UNA RACCOLTA APPROSSIMATIVA E PRIVA DI REALE VALORE DI STRALCI DI COLLOQUI INFORMALI TRA AMICI CHE NULLA HANNO A CHE FARE CON IL CAMPO DI CALCIO E LA PARTITA DELLA DOMENICA, CIO’ CONFERMATO DA CONDANNE ANCH’ESSE FARSA CHE NON HANNO VISTO TRA I SOGGETTI COLPITI, NESSUNO CHE QUEL CAMPO LO CALPESTAVA.

 

MA GRAZIE ALLE MANIA DA GREGGIE DELLA MAGGIOR PARTE DEI LETTORI DI TALI COSIDDETTI GIORNALI SPORTIVI è STATO FACILE ABBINDOLARLI, DANDO L’IMPRESSIONE DI AVERE LA SFERA DI CRISTALLO E PUBBLICARE SOLO IL VERBO DEL SIGNORE.

 

QUELLO CHE SCONCERTA NON è TANTO LA TRUFFA MEDIATICA DI MOGGIOPOLI BENSI’ è AVER AVUTO IL CORAGGIO DI CONDANNARE AL BAR PRIMA DEI PROCESSI IN AULA CON LO SCOPO DI INFLUENZARE I COSIDDETTI GIUDICI SPORTIVI E DAR LORO IL PRETESTO DI CONDANNARE SULLA BASE DEL SENTIMEN POPOLARE. ORAMAI FORCAIOLO.

RABBRIVIDISCE PENSARE CHE CI SONO STATI ANCHE DEI MORTI A CAUSA DI QUESTA CAMPAGNA DI STAMPA PRIVA DI ETICA E MORALITA’, SVOLTA NELL’ILLEICITA’ TOTALE.

 

CURIOSO CHE LO STESSO TRATTAMENTO MEDIATICO E GIUSTIZIALISTA NON SIA STATO UTILIZZATO PER FATTI E NON INVENZIONI O MANIPOLAZIONI DI INTERCETTAZIONI NEI CASI CHE DI SEGUITO VI RICORDO:

 

Milan: 190 miliardi di fondi neri ai calciatori (1992-97): tutto in prescrizione grazie alla nuova legge sul falso in bilancio ideata, guarda caso, da Berlusconi (3 agosto 2001).
RISPOSTA DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA: non abbiamo fatto in tempo a contare tutti i miliardi…

Milan: Caso Lentini (1992). 10 miliardi in nero. Per metà stagione 1991/92 Berlusconi è padrone di due squadre (Milan e Torino): tutto in prescrizione (vedi sopra).
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Chi è Lentini?

Milan: Passaporto falso di Dida. 1 miliardo di multa, squalifica di 4 mesi al giocatore, che viene ceduto in prestito.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: se non abbiamo punito Recoba, perché dobbiamo punire Dida?
Milan: Gattuso, Seedorf e altri 3 milanisti (5 su 15 rifiuti totali….) si rifiutano di sottoporsi ai controlli incrociati (2005). Le loro giustificazioni vengono completamente sconfessate dai responsabili dei laboratori antidoping. Nessuno indaga.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Zeman non ci ha ancora telefonato.
Milan: Borriello positivo all’antidoping per due corticosteroidi (2006). La giustificazione della pomata vaginale della fidanzata non regge (un così piccolo quantitativo non può causare positività ai controlli). Dove ha assunto quelle sostanze il calciatore? Per lui tre mesi di squalifica.

RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Zeman aveva il telefono spento.
Milan: 2002/03, viene concesso ai rossoneri di chiudere il (disastrato) bilancio il 31 dicembre in luogo del canonico 30 giugno. RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: i soldi dei diritti tv li dobbiamo pure prendere.
Milan: plusvalenze gonfiate. (1999/2005) scambi di più o meno famosi giovanotti a prezzi gonfiati con Lazio e Inter.

RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: questi giovani devono pur lavorare.
Milan: (2006) Calciopoli. Il Milan è l’unica società a parlare e ad intrattenere relazioni con gli arbitri (telefonate di Meani, dossier di Paparesta, Collina) oltre che a fare pressioni ben precise (su/giù con la bandierina, “ così abbiamo potere anche nelle serie inferiori”, Galliani promuove Marano e D’Addato tramite Meani).
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Il Milan è vittima. Lo ha detto la televisione.
Milan/Inter: caso Brunelli (2006). Plusvalenza selvaggia per uno sconosciuto ragazzino. Firma falsa per siglare il contratto appena in tempo per chiudere il bilancio (il calciatore era in Sardegna).

RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: la colpa è di Brunelli. Ma non poteva fare le vacanze a Buccinasco?
Inter: Caso Genoa-Inter 2-3 (1983). Partita biscotto rovinata da un inaspettato gol di Bagni a 3 minuti dalla fine.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Avevamo tanti camion di sabbia da scaricare…
Inter: Passaporto falso di Recoba (1999). Dirigenti patteggiano in sede di giustizia ordinaria. Moratti, prima delle sentenze sportive aveva grottescamente dichiarato: «Se squalificano Recoba e poi la giustizia ordinaria lo assolve, chi ci restituisce squalifiche e penalizzazioni?». 1 miliardo di multa e 4 mesi di squalifica (scontati in estate) al calciatore.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: avevamo della sabbia avanzata dal 1983…
Inter: Fidejussione onorata in ritardo (2002). La Federcalcio concede all’Inter di “chiuderla” al 31 marzo, anziché al 31 dicembre. In pratica, mentre le altre squadre portano le credenziali per iscriversi al campionato successivo, l’Inter chiude l’iter per iscriversi al precedente.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Moratti è talmente ricco che non ha bisogno di questi trucchetti
Inter: Kallon trovato positivo al nandrolone (2003). Tutti gli altri casi si erano concentrati nel 2001, facendo sospettare di integratori “fallati”. Il caso di Kallon è isolato (due anni dopo), quegli integratori non erano più in commercio.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Zeman sta retrocedendo, meglio non infastidirlo

Inter: Georgatos rivela di essere stato testimone di strane pratiche farmacologiche all’interno dello spogliatoio interista (2006).
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Zeman è stato appena esonerato, lasciamolo in pace
Inter: Calciopoli (2006). L’Inter intrattiene “rapporti confidenziali” (parole sue) con l’arbitro Nucini. Facchetti è ospite a casa di Bergamo quando l’Inter gioca in Toscana. Facchetti “era quello che chiamava più di tutti e in un paio di occasioni si è andati un po’ oltre” (De Santis dixit). “Puntano tutto sull’Inter”, “Pairetto rende conto a Milan, Inter, Sampdoria, ai grandi magazzini, dove c’è da lavorare”.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Guido Rossi
Inter: Plusvalenze selvagge (2000-2005). Secondo la Procura di Milano non aveva i requisiti per iscriversi al campionato (poi assegnato a tavolino). In ogni caso,
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Palazzi, Borrelli
Inter: Pedinamenti di De Santis, Vieri, Jugovic. Telefoni della Juventus spiati. Pratica “Como”, Dossier “Ladroni”.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Tavaroli e Cipriani facevano tutto di loro iniziativa, quello che non facevano di loro iniziativa è prescritto
Lazio: passaporto falso di Veron (2000). Multa alla società, 1 anno di squalifica al dirigente Pulici.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: È l’anno del Giubileo, lo scudetto va a Roma!
Lazio: biancocelesti iscritti al campionato senza averne i requisiti (2003-2004). Cragnotti si firmava da solo le fidejussioni e ha sistemato il tutto con qualche leggerissima plusvalenza.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Carraro, Mcc, Capitalia (intoccabili)
Lazio: debiti col fisco spalmati in 23 anni (2005).
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: 23 anni passano in fretta
Roma: Tentata corruzione dell’arbitro Vautrot prima di Roma-Dundee di Coppa dei Campioni (1984). Squalifica di un anno dalle coppe convertita in multa di 168 milioni.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: la Roma è parte lesa
Roma: Regole cambiate in corsa (2001). A 3 giorni dalla partita decisiva per lo scudetto vengono cambiate le regole sull’utilizzo degli extracomunitari. La Juve dei potentissimi Moggi e Giraudo si oppone, ma non ottiene nulla. La Roma schiera così l’extracomunitario Nakata, che risulta decisivo.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: È l’anno del giubileo, lo scudetto va a Roma! E poi la Roma è parte lesa
Roma: passaporti falsi di Cafu e Bartelt. Solo qualche mese di squalifica ai calciatori.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: la Roma è parte lesa
Roma: fidejussione sulla carta del formaggio (2003). Tra l’altro presentata fuori tempo massimo. Il Cosenza, per lo stesso motivo, viene fatto fallire.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: la Roma è parte lesa
Roma: Plusvalenze selvagge (2000-2004). Al bilancio chiuso il 30 giugno 2002 vengono iscritti 95,3 milioni di plusvalenze, derivate dalla cessione dei seguenti campionissimi: Marco Amelia, Cesare Bovo, Franco Brienza, Simone Casavola, Daniele Cennicola, Daniele De Vezze, Giuseppe Di Masi, Simone Farina, Alberto Fontana, Gianmarco Frezza, Armando Guastella, Daniele Martinetti, Giordano Meloni, Matteo Napoli, Simone Paoletti, Manuel Parla, Marco Quadrini, Cristian Ranalli, Fabio Tinazzi, Alfredo Vitolo.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: Questi giovani devono pur lavorare, e poi la Roma è parte lesa
Roma: Caso Bergamo-Sensi (2005). Una microspia intercetta una strana conversazione tra i due.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: ma lo volete capire che la Roma è parte lesa?
Legge Spalmadebiti (2003): non ne usufruisce la Juventus. Le altre squadre (Inter, Milan, Roma, Lazio) possono andare avanti a fare campagne acquisti faraoniche.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: cos’è la legge spalmadebiti?
Vendita del marchio: annullati gli effetti della legge spalmadebiti, si passa subito ad un nuovo artificio contabile, la vendita del marchio a se stessi (Inter, Milan, Roma, Lazio).
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: cos’è la vendita del marchio? E poi Moratti, Berlusconi e Sensi sono talmente ricchi che non ne avrebbero comunque avuto bisogno.

 

Juventus: un mediocre allenatore (chissà chi gli ha dato il patentino) una mattina si alza e dice che due giocatori della Juve sono troppo grossi.

Ne nasce un processo che dura 9 anni.

La società bianconera è vivisezionata in tutte le sue parti (intercettazioni, controlli a sorpresa agli allenamenti, perizie ematologiche) e si scopre che il doping NON esiste.

Si tenta di far passare l’abuso di farmaci (pratica comunissima in tutte le società sportive) come un reato (ma allora le infiltrazioni antidolorifiche cosa sono? E la carnitina di Bearzot e Vecchiet nel 1982?).
RISPOSTA GIUSTIZIA ORDINARIA: il sentimento popolare è che la Juve rubasse e poi non potevamo far passare Guariniello per un visionario
Juventus: Calciopoli. Un anno di intercettazioni dimostra che non esiste una sola telefonata tra la Juventus e gli arbitri, che non esiste una sola conversazione in cui si richiedono favori o trattamenti particolari. La teoria dell’illecito strutturato (reato che, peraltro, non esiste nel codice di giustizia sportiva) si smonta da sé leggendo le informative.
RISPOSTA GIUSTIZIA SPORTIVA: il sentimento popolare è che la Juve rubasse (d’altra parte vinceva troppo) e poi Tronchetti, Moratti, Berlusconi, Franzo Grande Stevens, Zaccone, Gabetti, Montezemolo, Guido Rossi, Ruperto, Sandulli, Palazzi, Borrelli, quindi JUVENTUS RETROCESSA IN B CON PENALITÀ -17 punti,

ULTIMI DUE SCUDETTI VINTI DOMINANDO CANCELLATI, ESCLUSI DALLA CHAMPIONS PER CHISSA’ QUANTI ANNI, DANNO FINANZIARIO ENORME CHE LA OBBLIGA A DISTRUGGERE UN GRUPPO DAVVERO FORTE, COME è STATO DIMOSTRATO NELLA FINALE DEI CAMPIONATI DEL MONDO 2006 ED HANNO DIMOSTRATO I GIOCATORI CEDUTI VINCITORI IN ITALIA E ALL’ESTERO NELLE RISPETTIVE SQUADRE E FONDAMENTALI NEL BUON CAMPIONATO DELLE ALTRE… (CANNAVARO, ZAMBROTTA, THURAM, EMERSON, VIERA, IBRAIMOVIC, MUTU, BLASI, ALLENATORE CAPELLO)

 

ADESSO IL CALCIO È FINALMENTE PULITO perché NON HA VINTO LA JUVE.

MA NON è PIU’ UNO SPORT.

                       

Sapete come si fa a falsare sicuramente senza timore di smentita una competizione sportiva tipo partita di calcio?   Semplicissimo, facendo giocare dei dopati, facendo giocare chi non ha il passaporto in regola o altri requisiti per scendere in campo, facendo giocare calciatori comprati con i soldi di tasse mai pagate e poi spalmate in 25 anni, etc.. etc…

 

Tutto il resto sono vittimismi dei perdenti.


Lascia un commento 

{ Last Page }   { Page 15 of 86 }   { Next Page }

La mia foto

Home
Il mio profilo
Archivi
Amici
Album fotografico

Links

BUON SENSO
NO TAX AREA

Categorie

POLITICA ....o meglio .... U T O P I A .... che stanno lavorando per noi....
SPORT___che illusione pensare sia pulito
ITALIA AGLI ITALIANI ... soluzioni ai problemi non bla bla bla bla

Contenuti recenti

RIECCOMI ... ALLONTANATO DA FACEBOOK MA SEMPRE SUL PEZZO ...
INTERCETTAZIONI..... ma che c'è di male a parte l'elevato costo ?
OBBLIGATORIETA' DELL'AZIONE GIUDIZIARIA - travaglio / schifani
ECCO PERCHE' SI VOTA IL 13 APRILE 2008 ! V E R G O G N A ! ! !
Oggetto: STATE UCCIDENDO LA PASSIONE PER IL CALCIO DEGLI ITALIANI

Friends

Statistiche