BISCHE DI STATO CON DOPPIA FREGATURA PER TUTTI NOI….

Argomento tra i più insabbiati nella storia della nostra repubblica, volete dare un contributo anche Voi ?
HO GIRATO IL SEGUENTE TESTO A TUTTE LE MAGGIORI TESTATE GIORNALISTICHE, AI PARTITI, ALLE VARIE ASSOCIAZIONI….
NESSUN SEGNALE DOPO BEN 2 SETTIMANE….
complimenti servi ….
 
NOI CITTADINI ITALIANI NON CI MERITIAMO TUTTO QUESTO REITERARSI DI PORCHERIE PERPETRATE A NOSTRO ESCLUSIVO DANNO, GRAZIE OLTRETUTTO ALL’OMERTA’ DEI MEDIA !!!
QUANTI E CHI SONO I COMPLICI ED I CONNIVENTI ?
 
BISCHE DI STATO E RUBERIA IN GRANDE STILE
Due giornalisti del Secolo XIX di Genova, Menduini e Sansa, denunciano da tempo le imposte non pagate dai Monopoli di Stato.
Tenetevi forte, sono 98 MILIARDI DI EURO.
Dove sono finiti questi soldi? Ai partiti, alle Mafie, a privati cittadini?
Tangentopoli in confronto sembra una barzelletta e
Valentino Rossi un bambino che ha rubato le caramelle.
Visco se ci sei batti un colpo, dato che le federazioni dei Ds sono proprietarie di sale Bingo.
Fini e Alemanno, così impegnati sui costi della politica, dovrebbero chiedere informazioni
ai loro consiglieri delle società concessionarie delle slot machine da Bar.
Di seguito la lettera di Menduini e Sansa al signor Tino, direttore dei Monopoli di Stato.

Gentile dottor Giorgio Tino,
ci piacerebbe porgerle queste domande a voce, ma parlarLe sembra essere impossibile.

Da mesi La cerchiamo inutilmente, cominciamo quasi a dubitare che Lei esista davvero.
E dire che Lei avrebbe interesse a rispondere (oltre che il dovere).
Secondo il rapporto di una commissione di inchiesta parlamentare e secondo gli uomini della Guardia di Finanza infatti, tra imposte non pagate e multe non riscosse le società concessionarie delle slot machine devono allo Stato 98 miliardi di euro.
Sarebbe una delle più grandi evasioni della storia d’Italia.
Secondo la commissione e gli investigatori, questo tesoro sarebbe stato regalato alle società che gestiscono il gioco d’azzardo legalizzato.
Di più: nei consigli di amministrazione di alcune di queste società siedono uomini appartenenti a famiglie legate alla Mafia.
Insomma, lo Stato italiano invece di combattere Cosa Nostra le avrebbe regalato decine di miliardi di euro.
Con quel denaro si potrebbero costruire metropolitane in tutte le principali città d’Italia.
Si potrebbero comprare 1.000 Canadair per spegnere gli incendi.
Potremmo ammodernare cinquecento ospedali oppure organizzare quattro olimpiadi.
Si potrebbero realizzare impianti fotovoltaici capaci di fornire energia elettrica a milioni di persone oppure si potrebbe costruire la migliore rete di ferroviaria del mondo.
Da mesi noi abbiamo riportato sul nostro giornale, Il Secolo XIX, i risultati dell’indagine.
Decine di pagine di cronaca che non sono mai state smentite.
Secondo la commissione d’inchiesta, i Monopoli di Stato hanno gravi responsabilità nella vicenda. Non solo: la Corte dei Conti ha chiesto alle società concessionarie di pagare decine di miliardi di euro per il risarcimento del danno ingiusto patito dallo Stato.
E nei Suoi confronti, signor Tino, i magistrati hanno aperto un procedimento per chiedere il pagamento di 1,2 miliardi di euro di danni.
Ma Lei che cosa fa?
Tace e rimane al suo posto, come tutti i responsabili dei Monopoli,
dalla dottoressa Barbarito alla dottoressa Alemanno (sorella dell’ex ministro di Alleanza Nazionale).
E, cosa ancora più incredibile, tace il vice-ministro dell’Economia, Vincenzo Visco
(che da mesi ha ricevuto il rapporto della commissione di inchiesta), da cui Lei dipende.
Può spiegarci per filo e per segno che fine hanno fatto quei 98 miliardi di euro che secondo la Finanza sono stati sottratti alle casse dello Stato?
Finora Lei non ci ha mai voluto rispondere.
Forse conta sul sostegno del mondo politico.
Del resto la Sua poltrona è una delle più ambite d’Italia.
Pochi lo sanno, ma i Monopoli gestiscono il commercio del tabacco e del gioco d’azzardo legalizzato. Insomma, un tesoro, su cui i partiti si sono lanciati da anni: An ha suoi rappresentanti proprio nei consigli di amministrazione delle società concessionarie delle slot machine, mentre le federazioni dei Ds sono proprietarie di molte sale Bingo.
Così Lei può permettersi di tacere.
Ma chissà che cosa farebbe se a ripeterLe queste domande fossero decine di migliaia di visitatori di questo blog (l’indirizzo dell’ufficio stampa è: ufficiostampa@aams.it)?” Marco Menduni e Ferruccio Sansa
 
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

26 agosto 2007 dopo un anno farsa è ritornata la VERA SERIE ‘ A ‘ ….

ed ovviamente l’inter è tornata a pareggiare….e diciamola tutta ringraziando l’udinese per non aver schierato un attaccante decente, altrimenti….

E tutto ciò è successo come per i decenni passati nonostante San Luciano Moggi ieri

sia stato in visita alle grotte di castellana ove i cellulari non hanno campo…

Allora la cosa si preannuncia grave.

Adesso che non ci sono più le spalle coperte dagli intercettatori telecom,

adesso che sono cambiati tutti gli arbitri e gli uomini a capo della figc e giustizia

sportiva, ma soprattutto non ci sono più dossier per condizionarli o peggio ricattarli,

adesso che il falso in bilancio e l’evasione fiscale sono indagini in corso

insieme ai processi già iniziati, tra i quali si dovrà rispondere anche di omicidio,

come farà la vittimistica banda degli onesti a ritirar su la nostra pazza

ed amata internazionale f.c. ?

Comprarsi l’unità per salvarsi il popò ?

Sarà sufficiente ?

Oh… come rimpiango quelle patetiche ed infantili millanterie dell’odiato Lucianone Moggi.

Almeno lui non ha causato la morte di nessuno, e non mi pare poco.

Strano questo paese, fa più notizia uno scarcerato che lancia mutandine dal terrazzo a

dei figuranti piuttosto che il perpetrarsi di gravi ingiustizie a danno della comunità.

Ma chi ci guadagna?  Noi tutti certamente ci perdiamo! Sveglia ITALIAAAA…

….

98 miliardi di euro di evasione da parte delle concessionarie dei Monopoli di Stato non sono una notizia. Infatti non ne parla nessuno. Il potere del silenzio è il vero potere. In Italia ci sono 5 giornali e 7 canali televisivi che amministrano l’informazione, la costruiscono, la negano. Il cittadino è una foca ammaestrata, dice si, dice no, non capisce mai nulla di quello che gli succede.
98 miliardi di evasione meritano una risposta. Visco e Prodi devono rispondere. Se non lo fanno giustificano l’evasione. Chi paga le tasse non può essere preso per il c..o, paga anche il loro non miserabile stipendio….

V E R G O G N A !

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

EVASIONE FISCALE ? SI MA COME ?

Si parla tanto di evasione fiscale, si parla tanto di residenze all’estero, si parla di dovere di tutti con leggi giuste, si parla e si parla….

 

Chi sfoggia moralismi d’altri tempi, chi esalta o si esalta con frasi ad effetto, chi ribadisce e sottolinea, chi sta zitto, ma zitto zitto.

 

Penso che la ruberia, l’occultamento, l’evasione, l’elusione, chiamatela un po’ come volete, perpetrata ai danni di tutti noi da parte dei Monopoli di Stato per circa 100 miliardi di EURO, con la connivenza e complicità fatte di sconcertanti silenzi e ingannevoli ammiccamenti di politici e giornalai, sia questo il vero problema. E che problema !

 

Ieri sono rimasto basito ad ascoltare prese di posizione difensive a favore di Valentino Rossi da parte di cittadini italiani in quanto tali ed ivi residenti, presumo tar-tassati come tutti, operatori della televisione sportiva mediaset durante il moto Gp di ieri.

Non contesto difese ed accuse.

Non ne vale la pena.

Schifa che un signorino che fa tanto il figo a sgommare ed impennare con una motoretta,

che incassa da sponsor e da ingaggi cifre in vecchie lirette che si aggirano intorno ai 150 miliardi di media all’anno dal 2000 ad oggi, si trasferisca (per finta) a vivere a londra o montecarlo per non pagare NIENTE !

Ma sto ‘fenomeno’ con 60 miliardi in meno all’anno che fine avrebbe fatto?

Forse la carità ai semafori ?

Vivere con 50 milioni di euro all’anno anzichè 100 devessere ‘na fatica….

Certo come si fa a paragonarlo al dipendente che di 3000 euro in busta ne vede 1600,

al professionista che di 50.000 euro ne versa 30.000 tra tasse e contributi che non

rivedrà …. loro non rischiano mica la vita—– ma va caghèèè….

Tutti noi rischiamo la vita ogni mattina che usciamo di casa e fino a sera non sappiamo

se ci facciamo ritorno, visto chi circola e nessuno che controlla, e non quel motociclista con una tuta di pelle che costa come un’utilitaria fa uno sport perchè gli piace, ci si diverte e non è obbligato a farlo per vivere !

Manca solo che intervenga il Santo Padre e ognuno ha detto la sua, su di un argomento

che fa schifo solo a pensarci….

Stasera non dormirò sconcertato da tutto ciò, e non mi riferisco solo al Dottor Rossi, honoris causa addirittura, bensì a tutta quella banda di ruba galline che mangiano in Italia, ci cagano pure sopra a sto paese, ma vanno all’estero a godersi le nostre PENSIONI !

VERGOGNA !

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

GRAZIE BCE E FED, PER AVERMI IMPEDITO DI GUADAGNARE …

PER NON FAR CROLLARE I MERCATI FINANZIARI LO SCORSO VENERDI’ 10 AGOSTO E soprattutto IERI LUNEDì 13 AGOSTO 2007,

L’ASSOCIAZIONE AVENTE SCOPO DI LUCRO DESTINATA AL MARTIRIO CAUSATO DA INSOSTENIBILE SMANIA D’ARRICCHIMENTO ESCLUSIVAMENTE SULLE NOSTRE SPALLE IN OGGETTO CITATA IN ALCUNI DEI SUOI MEMBRI, HA IMMESSO CENTINAIA DI MILIARDI DI EURO (NOSTRI) PER SOSTENERE I MERCATI FINANZIARI ED IMPEDIRE IL NATURALE E GIUSTO PER NON DIRE INEVITABILE E SALUTARE CROLLO, TIPO 11-09-2001 ALMENO.

 

TUTTI GLI INVESTITORI COME IL SOTTOSCRITTO CHE UTILIZZANO LA BORSA PER INVESTIRE IN MANIERA ‘INTELLIGENTE E RAZIONALE’ HANNO CONSIDERATO DI UTILIZZARE UNO STRUMENTO LEGALE ED AUTORIZZATO CHE SE CORRETTAMENTE IMPIEGATO GARANTISCE MINORI PERDITE O MAGGIORI GUADAGNI.

TRATTASI DI DERIVATI PUT SU TITOLI ED INDICI BORSISTICI, DA ME POSSEDUTI ED ACQUISTATI IN PREVISIONE DEL CROLLO NATURALE ED INEVITABILE, CAUSATO, GUARDA CASO, DA ALTRI MEMBRI DELL’ASSOCIAZIONE SOPRA CITATA.

TALI TITOLI HANNO AVUTO CRESCITE MA NON QUELLE CHE CI SAREBBERO STATE SE VENERDI’ SI FOSSE LASCIATO LIBERO IL MERCATO DI FLUTTUARE SECONDO SENTIMENT E CORRETTE VALUTAZIONI.

 

GRAZIE GENTILI SIGNORI PER IL DANNO CHE MI AVETE CAUSATO ED AVETE CAUSATO A TUTTI I PICCOLI RISPARMIATORI CHE CONSAPEVOLI DELLA SITUAZIONE AVEVANO PREVISTO L’INEVITABILE, FRUTTO OLTRETUTTO DEI VS. SPORCHI GIOCHI DI POTERE.

 

SCOPO PRINCIPALE L’ABBIAMO CAPITO, PROTEGGERE GLI INVESTIMENTI DEI VS. PADRONI, PRESUMIBILMENTE SOVRAESPOSTI….

 

SERVI IGNOBILI.

 

MA LA PAGHERETE CARA !

 

NON TEMETE IL FONDO è LONTANO NEL SENSO CHE è PROFONDO…..

 

TREMATE !

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Leggendo i blog di Beppe Grillo ….. che non mi vengono pubblicati….

Oggi mi son svegliato bene ed ho pensato di dedicare un’oretta per leggerVi e man mano che lo facevo, incuriosito dalle letture di ieri, mi sono reso conto di come personalizziate eccessivamente le Vostre opinioni con giudizi, ed i Vostri commenti con critiche.
Che voglio dire?
Che assomigliano alle giuste ma eccessivamente vittimistiche lamentele della precaria di turno che ha trascorso i primi 30 anni della propria vita nella bambagia, sulle spalle di due poveri fessi, contraccambiando enormi sacrifici con un pezzo di carta appeso ad un muro e con tante lamentele e piagnistei il giovedì sera a cena per lo stipendio troppo basso nella speranza di impietosire i due bamba e continuare per il quarto decennio a spremerli finanziariamente.
Ciò che inorridisce sono le accuse che muovete a codesta vittima della società italiana e del capitalismo per colpa di Berlusconi, Maroni e Tremonti. Ma? ha studiato un terzo in anni della sua prospettiva di vita per laurearsi, li ha trascorsi esiliata, chiusa in casa 24 ore su 24 ed oggi la accusate di non meritarsi un posto dirigenziale in qualche società quotata in borsa?
Siete disumani!
Impersonificate il diavolo!
Ho l’impressione che molti forse troppi siano nelle condizioni del precario sopra citato, o meglio della laureata con lavori part-time sottopagati poco fa descritta.
Certo non c’è una soluzione e non ci sono colpe di tutto ciò, non si possono accusare gli imprenditori ma neppure i muratori, che con la terza elementare alzandosi alle 4 tutte le mattine a 30 anni girano in Audi.
Mi piacerebbe fare una bella indagine su quanti laureati hanno trovato il posto dei propri sogni, quello che doveva essere il punto di arrivo dopo anni di Bocconi … Sparo, il 3 % … troppi ?
E come mai? Laurearsi non significa saper lavorare anzi, l’aver trascorso 6-7 anni in più nella bambagia rispetto ad un idiota di ragioniere, alla fine non garantiscono il suo posto.
Il lavoro è difficile, stressante e pieno di responsabilità. Per farlo serve ben altro che una laurea. Ciò contrasta con il sistema che impone alle famiglie di pensarla diversamente obbligandole a sacrifici per 3 decenni, ma domandarsi davvero quali siano i risultati ed i motivi forse ci farebbe cambiare idea.

Non è che ci sono in giro troppi insegnanti?

Che succederebbe se ci fosse un calo drastico di universitari?

Diminuirebbero i precari laureati ma aumenterebbero i disoccupati insegnanti….

Il solito gatto che si morde la coda, per il quale meglio nulla fare e tutto tacere…..

GRAZIE DEMOCRAZIA.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

60 anni di democrazia …. ecco i risultati ….

Dai brogli elettorali per il referendum monarchia – repubblica …

sino al recente e scandaloso resoconto del libro la Casta;

– dalla ricostruzione post-bombardamenti alleati (anglostatunitensi) grazie mille…

sino al buco nero del debito pubblico, costantemente e reiteratamente fomentato durante ogni legislatura dai maghi delle soluzioni e dell’aria fritta;

– dai decenni di impunità per tutti … alle sentenze esemplari per pochi;

– dal boom economico di quarant’anni fa alla depressione morale, finanziaria, sociale, economica ed esistenziale dell’ultimo decennio;

– dal lassismo legislativo e giudiziario ai pm di frontiera arrembanti e in cerca di scoop;

– dalla cinquecento come utilitaria ed un po’ per tutti a quella recente super accessoriata e potente in cerca di un trend, in cerca di un pubblico d’alto livello, in cerca di chissà cosa ma vietata ai giovani neo patentati;

 

etc…

 

Problemi tanti soluzioni inesistenti.

 

Da scandalizzarsi ogni giorno, da gioire serenamente soltanto quando per c.u.l.o.

nulla di tremendo accade.

 

Recentemente mi sono iscritto alle newsletter di B. Grillo, personaggio dai mille volti

o forse solo uno, allora dalle mille personalità o forse solo due, di enorme cultura o forse

limitata ai propri interessi … insomma soggetto interessante.

 

L’altro ieri ha pubblicato sul suo blog un articolo interessante riferito agli incendi

intitolato Italia flambè ne segue il commento:

 

Stimoli leggendo i blog di Grillo Beppe:

 

Devo ringraziare Beppe ed i curiosi lettori del Suo Blog, che grazie al Suo acume riescono ad esprimersi forse al di sopra delle proprie normali ed usuali possibilità….
Favorire, stimolare, incentivare il ragionamento e di conseguenza l’espressione verbale o scritta sono azioni volte a rispettare l’uomo in quanto tale e di conseguenza tutto ciò che lo circonda.
Noi esseri umani sul pianeta terra dovremmo rappresentare il top, er mejo, the best …
ed invece cosa facciamo per questa palla che galleggia nello spazio? Centrerà mica il fatto che già dopo 8 mesi dalla nostra nascita cominciamo a calpestarla … e ciò magari ci fa pensare d’esser ciò che non siamo ?
I roghi sono nulla in confronto ai disastri ecologici ed all’inquinamento irreparabile che noi esseri umani abbiamo regalato alla nostra Terra, e tutto ciò in nome di cosa?
M O N E Y, dindini, cash, nero, euri e dooolllariii già meglio conosciuti come VERDONI…
Concludo anche se potrei continuare all’infinito, cercando un colpevole, o meglio almeno uno, e l’imbarazzo della scelta mi porta invece a non identificarlo in quanto collega, in quanto per l’appunto essere umano vivente, bensì forse non più vivente, ma colpevole per quanto fatto in vita. I nostri padri o nonni a metà del secolo scorso hanno deciso di regalarci una meravigliosa panacea, forse perchè storditi dai danni, allora definiti incommensurabili, della 2’guerra mondiale, panacea che è divenuta poi bandiera di quest’ultimo sessantennio, e che in nome di questa scateniamo guerre ogni giorno, giustifichiamo gravissimi accadimenti e soprattutto chi li ha compiuti, autorizziamo emeriti fessi a dirci cosa fare ed a derubarci in nome dei loro privilegi, la esaltiamo ogni anno ricordando il male che l’ha preceduta, bella, unica, inimitabile, la DEMOCRAZIA.
Ma al confronto con 7000 anni di civiltà l’ultimo sessantennio regge?
http://buonsenso.spazioblog.it

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

DIAMO FINALMENTE CREDIBILITA’ ALLO SPORT: PUNIRE I FALSI ONESTI

L’avvocato D’Onofrio, uno dei massimi esperti di diritto sportivo, segue una linea ben precisa: non basta sanzionare i colpevoli con pene che farebbero soltanto sorridere. Occorre maggiore fermezza.
Avvocato D’Onofrio, che idea si è fatto del caso dei bilanci falsificati da plusvalenze fittizie?
« L’impianto accusatorio costruito su iniziativa della magistratura milanese mi sembra chiaro: l’Inter è il soggetto di un reato gravissimo, la manomissione dei bilanci. Mentre il Milan rientra in qualche modo nei parametri, in quanto le plusvalenze non valsero l’iscrizione al campionato incriminato, le responsabilità dei nerazzurri sono evidenti».
È possibile fare previsioni?
« È un compito molto arduo, dal momento che nel diritto sportivo il giudice non è tassativamente condizionato dall’applicazione di una sanzione specifica.
Ma ho una certezza».
Quale?
« A mio parere, in ossequio a una naturale gradualità delle responsabilità, la disciplina sanzionatoria non dovrebbe essere molto dissimile da ciò che avviene nei casi di illecito sportivo, ossia Calciopoli. Mi riferisco al ben noto articolo 13 del codice di giustizia sportiva, che prevede la sanzione minima di una penalizzazione fino all’ipotesi di retrocessione. Ma è certo che la gravità della condotta debba essere valutata con attenzione».
L’Inter, insomma, rischia tanto?
« In sostanza: se lo scorso anno la Juventus è stata penalizzata come sappiamo, allora anche per l’Inter devono valere gli stessi principi. Se, dunque, per il Milan si potrebbe optare per una semplice penalizzazione o per una sanzione afflittiva lievemente maggiore, le decisioni relative ai nerazzurri dovrebbero seguire una certa coerenza e proporzionalità. Ma il problema è un altro».
Quale?
« Si pone una questione di politica istituzionale. Nella scorsa stagione all’Inter è stato assegnato uno scudetto d’ufficio sul presupposto che la società avesse acquisito un’immagine di purezza e correttezza. Quella del titolo 2005- 2006 fu un’assegnazione del tutto arbitraria. Non esiterei a definire stravagante la decisione adottata da Guido Rossi. A questo punto la Figc si trova di fronte a un bivio paradossale. Perché se l’Inter fosse penalizzata, anche pesantemente, allora cadrebbe la ricostruzione dell’ipotesi accusatoria che era stata definita l’estate scorsa».
Come dire: si rischia di cadere in contraddizione.
« Esatto. Tutte le ricostruzioni accumulate sinora cozzerebbero contro un’eventuale punizione inflitta ai nerazzurri. Certo, aspettiamo l’esito del filone di indagini di Napoli, ma è chiaro che la linea innovativa seguita dalla giustizia sportiva nel 2006, che coinvolse solo 4 società ritenute colpevoli, troverebbe un duro ostacolo da superare. È ormai chiaro che il confine tra buoni e cattivi non è così netto, ma presenta sfumature ».
C’è il rischio che tutto cada in prescrizione?
« Decisamente no, anche perché le indagini condotte dal pm Nocerino hanno preceduto la presentazione di documenti che, di per sé, costituiscono già una prova d’illecito. Direi che il rischio di prescrizione può dirsi assolutamente superato. Ma è altrettanto chiaro che, a questo punto, la magistratura sportiva rischia di esporsi comunque a censure o critiche a seguito del castello di accuse ai danni della Juve e degli altri club, oltre a ciò che ne è seguito ».
Cosa succederà ora?
« Credo che la procura federale debba attivarsi in fretta».
La questione, insomma, è tutt’altro che chiusa.
« Seguendo il principio della gradualità della pena, bisogna capire che non ci si può limitare a 2-3 eventuali punti di penalizzazione. Altrimenti il falso in bilancio rischia di trasformarsi in uno strumento diffuso.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

20 GIUGNO 2007 – REUTERS – FALSO IN BILANCIO – INTER E MILAN INDAGATE

Oggetto:  ELENCO DESTINATARI
A: calcio@qsvs.it, calcio@tuttosport.com, canale5@mediaset.it, diretta@deejay.it, direttore@lapadania.net, fabio.ravezzani@telelombardia.it, gol@rcs.it, ildirettore@ilfoglio.it, info@antenna3.it, info@ilsole24ore.com, infor101@r101.it, larepubblica@repubblica.it, lettere@lastampa.it, ltornari@rtl.it, news@radiomontecarlo.net, posta@tuttosport.com, redazione.milano@ilgiorno.it, redazione@ilgiornale.it, redazione@libero-news.it, redazionetg4@mediaset.it, segreteria.direttore@ilsole24ore.com, segreteria@ilgiornale.it, ufficiostampa@deejay.it, vzucconi@aol.com
CC:

figc.legale@figc.it, figc.presidenza@figc.it, juventus@juventus.com, portaaporta@rai.it, posta@giulemanidallajuve.com, press@figc.it, info@j1897.com, info@juventus.com, segregen@lega-calcio.it, sport@spettacolo.beniculturali.it, studio@vintieassociati.com, utopista@radio24.it, ‘al vostro’ alvostroposto@radio24.it

 

Oggetto: COMPLIMENTI…. PER IL GIUSTO RILIEVO DATO, DAVVERO UN ESEMPIO…..
… DI ONESTA’ ED INTEGERRIMA NONCHE’ DEONTOLOGICA PROFESSIONALITA’.
PENSARE CHE ALLE MILLANTERIE DI LUCIANO MOGGI,
ESCLUSIVAMENTE DA BAR DELLO SPORT POST-CAMPARI COL BIANCO, AVEVATE DATO PIU’ ENFASI CHE ALL’11 SETTEMBRE.
 
Ieri pomeriggio, Reuters, 
ha battuto la seguente notizia, poi approfondita da altri operatori on line del settore, riassumibile come segue:
CALCIO, FALSI IN BILANCIO, 2003 – 2006 INDAGATI MORATTI,
GALLIANI, ed altri dirigenti minori.
FALSO IN BILANCIO CHE HA PERMESSO DI SOPPERIRE ALLA MANCANZA DEI REQUISITI INDISPENSABILI ALL’ISCRIZIONE AI CAMPIONATI ITALIANI DI CALCIO, per inteso la serie A, quella casualmente sponsorizzata da Tim e Telecom. annualità sotto inchiesta quelle durante le quali sempre casualmente uno dei due, er’zio Fester, era a capo di tutto il circo calcistico ed il disinteressanto proprietario a capo di quello mediatico,
ma non solo, aveva appena preso il mio voto per farsi la legge a modifica del reato suddetto. FOLLIE SOLO ITALIANE ?
BAH, C’è IL PERICOLO CHE SIA TALI CHE PUR DI NON AMMETTERLE, POTREBBERO RIENTRARE IN QUELLA TERRIBILE ‘NORMALITA” PROPRIA DELL’ITALIA DELLA 2’ REPUBBLICA.
 
A sostenere le suddette gravi accuse dopo approfondite indagini sono il P.M. Carlo Nocerino e l’istitiuto di vigilanza COVISOC.
L’ignoranza che contraddistingue la vita di tutti noi potrebbe farci passare in secondo piano il fatto che si configurano, oltre all’ imparagonabile per gravità, reato di natura sportiva, non lievi reati penali e non dimentichiamoci di quelli fiscali, dato che se si aggiustano i bilanci giocando sulle plusvalenze,
è prevista una adeguata tassazione al riguardo che sarebbe curioso capire se è stata pagata.
Ne dubito, sappiamo bene tutti che a pagare sono i coglioni come il sottoscritto e qualche altro milione di pecore bianche e pure nere.
Non mi stupirei affatto che, anche in questo caso, come già successo per passaportopoli etc.. l’insabbiamento dapprima giornalistik-mediatico e successivamente fantapolitico, risolva sporche faccende, oltretutto attingendo ad un cosiddetto bel ‘pelo’ sullo stomaco, dato che ci sono personaggi in galera dalla scorsa estate, (e non per caso) un morto ‘suicida’, ADAMO BOVE, con familiari che attendono giustizia, e combricola varia, o meglio variopinta, con interpreti che predisponevano dossier illegali, fatti di intercettazioni, poi addirittura manipolate, intrusioni nella vita privata di tutti senza limiti, ma soprattutto di persone difficilmente da considerare estranee ai loro interessi finanziari e commerciali, ma visto l’argomento, soprattutto calcistico, personaggi come gli arbitri e guardialinee in attività, del campionato SERIA A ‘TIM’, (esempio De Santis), dirigenti di società di calcio avversarie (Juventus F.C.), società di procuratori (Gea), presidenti di banche di livello nazionale (Geronzi) ed altre sostenitrici del calcio dopato finanziariamente (Carraro), giornalisti non allineati e politici potenzialmente ostili…. etc… etc…. senza che questo abbia per l’appunto scalfito alcuno se non le vittime.
 
Curiosa questa Italia, dove l’assassino festeggia impunito ed il morto,
seppur tale, viene infamato ulteriormente,
grazie alla gogna mediatica connivente e complice.
 
Bravi!
Bel lavoro ragazzi!
L’ITALIA non vi dimenticherà!
 
P.S.:
coloro che per motivi ovviamente ‘salvaposto’ dovessero esser tentati di rispondere facendomi presente un loro effettivo rilievo al riguardo sui giornali di oggi, seppur ammorbidito con le ovvie risposte degli indagati che rassicurano tifosi e giornalai, faccio a mia volta presente presente e ricordo che ogni tanto bisognerebbe profittare della propria professione ed invece di giocare al solitario di windows aspettando i lanci delle agenzie per fantasticare ed enfatizzare su notizie più o meno importanti, dovreste fare una bella ricerca su Google e/o Wikipedia, digitando il nome dei persoggi oggetto delle inchieste della magistratura, potreste scoprire un mondo davvero sconosciuto fatto di omonimie preoccupanti, intrecci scomodi, complicità innegabili, o peggio di assoluti sconosciuti che però non possono esimersi da dare delle spiegazioni.
Certo se nessuno gliele chiede.
A chi mi sto riferendo?
A qualcuno che considerati gli incarichi ricoperti dovrebbe dimostrarci clinicamente che è possibile per un essere umano ricoprire 3 posti di grande potere e non usufruirne a vantaggio ne di uno ne dell’altro, per non dire di tutti e tre contemporaneamente.
Stavo pensando nello specifico ad un neo-sessantunenne, il sig.buora, che nonostante abbia spesso ricoperto e ricopra tutt’oggi posizioni di rilievo ha avuto spesso la fortuna di non suscitare stupore per gli incredibili, nonchè innegabilmente intrecciati ruoli di comando ricoperti contestualmente.
MAGIE SOLO ITALIANE ?
 
O PREOCCUPANTI CONNIVENZE ?
 
DIMENTICAVO:
faccio un complimento davvero sincero per quei giornalai che oggi con tempismo ci ricordano l’inizio del processo Gea, sottolineando come,
fossero gli unici imputati, la famiglia Moggi sia ben disposta sul patibolo.
 
Sapete qual’è la Vs. sfiga onestuomini ?
 
CHE IL TEMPO SARA’ GALANTUOMO !
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ANNIVERSARI UNO VIA L’ALTRO…..UELLLAAAA ..AUGURONI I I I

INFATTI UN ANNO FA USCIVANO SUI GIORNALI DEL GRUPPO R.C.S.
(gruppo nel quale il sig.buora risulta essere membro esecutivo del cda nonchè già lo sapete bene amm.deleg. di telecom ed internazionale f.c.)
BENE TANTO PER CHIARIRE AI MOLTI IGNORANTI CHE BLATERANO
IN LIBERTà,
DICEVO ESCONO I PRIMI SCOOP ANTI-JUVE, MEDIANTE LA PUBBLICAZIONE ILLECITA DI STRALCI E RIPETO STRALCI ADDIRITTURA MANOMESSI,
DI INTER.CETTAZZIONI ILLEGALI,
MANIPOLATE,
ENFATIZZATE CON CRITICHE DA PUDICHE VERGINELLE DI CLAUSURA, DA PARTE OVVIAMENTE DELLA CATEGORIA PROFESSIONALE DEI GIORNALAI, QUELLA CHE VIVE DI FALSIFICAZIONI ED INVENZIONI ONDE RIEMPIR LE PATETICHE PAGINE DEI FANTA-QUOTIDIANI,
TRA I QUALI SI SONO DISTINTI SOGGETTI TIPO IL CANNAVò CON LA SUA ROSEA CARTA D’EMERGENZA CESSO, ED ANCHE ALTRI PIU’ O MENO GIOVANI ED OBIETTIVI, PERSONAGGI MOLTI DEI QUALI STRANAMENTE DI FEDE NEROAZZURRA….MA NON SOLO IL VITTIMISMO E LA VOGLIA DI VINCERE NEI BAR HA CONTAGIATO PARECCHI BEDUINI…
EGGIA’ PROPRIO COSì PERCHè IL CIACOLARE DA BAR DELLO SPORT OVE TRA UNA PAGINA DELLA GAZZETTA E L’ALTRA EVAPORAVANO LITRI DI CAMPARI E GRAPPE, COSTORO, I TIFOSI TRISTI E VITTIMISTI NON GIà DELL’ULTIMA ORA, MA COMUNQUE DI FEDE AZZURRONERA, HANNO COSPARSO COI LORO RUTTI UBRIACANTI L’ETERE DI FANTASIOSE TEORIE CHE LORO NON VINCEVANO SEMPRE PERCHè LA JUVE RUBAVA…
CON QUESTA MENTALITà HANNO CAMUFFATO UN’ESISTENZA DA PERDENTI CODARDI SENZA COGLIONI AGGRAPPANDOSI A QUELLE PATETICHE ED INSIGNIFICANTI INTER.CETTAZIONI, GRAZIE AL GENTILE E PREMUROSO INTERVENTO DEI GIORNALAI SUDDETTI CHE HANNO GIUSTIZIATO DALLE LORO PRIME PAGINE I LADRI…
(che fareste voi se vi accusassero di furto senza che nessuno abbia sporto denuncia e senza che nulla sia stato rubato, ma soprattutto senza un luogo in cui andare a rubare…insomma ladri e basta perchè lo dice qualcuno…voi che fareste?…)
IL TEMPO SARA’ LEALE E GIUSTO, E LA FINE DEI PORCI VICINA!

DOMANI INVECE RICORRE UN ALTRO ANNIVERSARIO ….

ESATTAMENTE IL QUINTO,
RICORDATE IL 5 MAGGIO 2002 ?

RICORDATE LO SCUDETTO GIA’ VINTO E PERSO 4-2 A ROMA
CONTRO LA LAZIO ?
RICORDATE LE LACRIME DI RONALDO ?
E QUELLA FACCIA DA PIRLA DI MATERAZZI CHE DA SPORTIVO
SCHIFATO INSULTAVA I SUOI COLLEGHI BIANCOCELESTI PER AVER ONORATO IL CALCIO ?

BENE, GRAN BEL GIORNO, RICORDATO POCO PERO’… NEPPURE PER ATTRIBUIRE ALLA JUVE CHISSA’ QUALI FURTI….

IL TUTTO ALLA FACCIA DEL BUON SENSO….
CHI VIVRA’ VEDRA’….
AUGURI A TUTTI ….

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

BUONA PASQUA 2007 a tutti…. tranne che a qualcuno !!!

AUGURISSIMI VOI CHE MI LEGGETE….

AUGURISSIMO A VOI CHE LA COSCIENZA PULITA AVETE…

AUGURI AUGURI AUGURI….

 

SALVO A COLORO CHE CI STANNO MARCIANDO PARECCHIO

CON LA MIA PAZIENZA….

 

…. a proposito….sig. pancalli e sig. g. rossi, dimettendovi non penserete

mica che le porcherie saranno lavate via….

 

IO NON DIMENTICO !

 

LE RESPONSABILITA’ PER QUANTO RIGUARDA IL MONDO CIVILE

DEL QUALE FACCIO PARTE NON SUSSISTE SOLO NEL PERIODO

DELL’INCASSO COMPENSI….

LE FARLOCCATE LE PAGHERETE TUTTE OGNUNO OVVIAMENTE

PER COMPETENZA….

 

E … ADESSO VADO A VEDERMI… J U V E  –  ALBINOLEFFE !!!!

 

GRAZIE !!!

—- e che l’uovo di  pasqua vi vada di traverso…. !

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento